I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

 dislessia amica    e-twinning    twinning school label    codeweek    scuola amica unicef    frutta nelle scuole

Progetti a.s.2018/19: Eno tree planting day

customLogo

 

UNA MIMOSA…per la PACE

L’Istituto Comprensivo 1 di Pontecorvo, sempre aperto a nuove idee e iniziative che coinvolgono la Scuola, partecipa all’ Evento ENO TREE PLANTING DAY: una proposta educativa mondiale, le cui attività intendono promuovere lo sviluppo sostenibile; ENO è una rete di comunità e scuole (10.000), diffusa in ben 157 Paesi. Il Progetto dedica, nell’ arco dell’anno, due giornate alla piantumazione di alberi: 21 settembre e 22 maggio; obiettivo di tale attività è di riuscire a piantare almeno 100 milioni di alberi e le scuole di tutto il mondo ne hanno piantati circa 30 milioni. La giornata del 21 settembre 2018, dedicata alla piantumazione degli “ alberi della pace”, ha coinvolto, in vario modo, alunni e docenti dell’ Istituto.

I piccoli alunni della Scuola Infanzia e quelli più grandi delle classi quinte della Primaria, con l’ aiuto di genitori ed insegnanti hanno scavato una buca e poi piantato, nel giardino della scuola, due mimose. Perché una mimosa? Si è scelta la mimosa perché è un fiore che sa ben rappresentare il valore della Pace: è il simbolo della forza, della libertà e della giornata dedicata alla violenza contro le donne. Un’ esperienza bella e poi , come tutti sappiamo, i bambini sono straordinari perché hanno la capacità di rendere   significativi anche i gesti più semplici: con quanta delicatezza, interesse ed entusiasmo hanno piantato la mimosa e nell’ arco dell’ anno se ne prenderanno cura e la vedranno crescere bella e profumata! Il valore della Pace ha bisogno di attenzioni costanti e di un impegno forte, da parte di tutti, solo così il futuro del mondo potrà essere più luminoso proprio come il fiore della mimosa!

Il prossimo appuntamento ENO è per il 22 maggio 2019: giornata dedicata alla biodiversità!

La docente Rita Sardellitti